Metodologia

Destinatari
Circa 220 bambini nella fascia di età da 7 a 10 anni, con indicazione delle Scuole, della “Pastorale dei Bambini”, del progetto “Famiglie Solidali” e anche da libera iscrizione. Saranno formati gruppi in 8 luoghi diversi per favorire la partecipazione di tutti vicino al luogo di abitazione. Ogni gruppo sará formato da circa 12 bambini.

Partecipazione dei Genitori
E’ fondamentale per la realizzazione del progetto la partecipazione diretta e indiretta dei Genitori e delle altre persone della Famiglia: incontri di formazione, partecipazione insieme ai figli agli incontri con orientazioni per imparare a seguire i figli nello sviluppo educativo e scolastico; preparazione della merenda, pulizia e organizzazione dell’ambiente, lavori di manutenzione, e aiuto agli orientatori nell’organizzazione di momenti importanti: feste, giochi, teatro, celebrazioni, etc.

Anche una piccola tassa d’iscrizione s’inserisce in un processo di responsabilizzazione dei Genitori e cerca di togliere la tendenza diffusa dell’assistenzialismo.

Orientatori

  1. Criterio di scelta: saranno scelti dai preti attraverso un modulo di domanda con allegati i comprovanti delle esperienze fatte, richiedendo principalmente queste caratteristiche:
    - maggiore età, un buon curriculum formativo e una certa disponibilità, garantendo
    - una presenza constante, non solo durante l’orario delle attività con i bambini, ma anche durante la programmazione e l’organizzazione di altri momenti previsti.
    - abitare nella comunitá o vicino al luogo dove si svolgeranno le attivitá.
  2. Formazione: é prevista la formazione obbligatoria sia sul versante dell’alfabetizzazione sia sul versante psico-somatico ed emotivo.
  3. Visita degli orientatori alle famiglie e alle scuole: ogni orientatore insieme con la direzione dovrà programmare visite alle famiglie e alle scuole dei bambini.
  4. Programmazione: sono previste ore di programmazione obbligatoria in incontri generali con tutti gli orientatori. Saranno inoltre forniti strumenti per una programmazione personale.
  5. Gratificazione: l’attivitá cosí organizzata fa parte di un “progetto sociale”. É importante ricordare che non é un impiego fisso con stipendio ma é prevista un’adeguata indennità per ore effettivamente vissute all’interno del progetto (tenendo conto che questa esperienza da una parte é un aiuto alla professionalizzazione degli orientatori e dall’altra é un piccolo sostegno economico alle famiglie degli stessi in una zona dove non é facile trovare lavoro).

Attività
Sarà indirizzata per ogni bambino, in modo da andare incontro alle sue necessità e superare le difficoltà specifiche. Le attività educative saranno continuamente riviste e riformulate conforme alle necessità di ogni bambino e gli obiettivi proposti. Saranno offerti giochi organizzati (danza, teatro, musica e sport) dove i bambini possano imparare a vivere con regole e gustare la gioia di condividere le cose (giocattoli o altri oggetti,…).

Verifica del progresso dei bambini
Ogni 3 mesi la Direzione del PEO insieme agli Orientatori fará dei test per verificare il progresso dei bambini e fará una relazione scritta per ogni bambino riguardo all’impegno, ai risultati ottenuti nel leggere e scrivere, alla frequenza, alla permanenza e al progresso nella scuola, ai problemi ancora da risolvere. Conserverà i dati per mostrarli ai Genitori, agli Insegnanti delle scuole e alle entità direttamente coinvolte nel progetto che li useranno unicamente per la verifica globale e la revisione metodologica.
L’obiettivo minimo é di arrivare ad una partecipazione continua del 60% dei bambini dall’inizio alla fine del progetto. Alla fine il 90% dei bambini che completeranno il progetto dovrà essere in grado di saper leggere una pagina di libro scolastico adatto all’età, con un massimo di 4 errori; dovrà saper scrivere una frase con minimo 10 parole facendo al massimo 3 errori; dovrà saper riconoscere i numeri fino a 50 con massimo 3 errori; dovrà dimostrare attraverso dei disegni valutati da uno psicopedagogista di aver raggiunto un livello accettabile di socializzazione e di serenità interiore; dovrà mostrare, attraverso le pagelle scolastiche, un sufficiente livello di partecipazione e interesse per la propria scuola.

Cronogramma
Le attività saranno attuate dal lunedì al venerdì (al mattino per i bambini che vanno a scuola di pomeriggio e al pomeriggio per i bambini che vanno a scuola il mattino) essendo 2 ore ogni turno nei mesi di aprile, maggio, giugno, agosto, settembre, ottobre e novembre (corrispondenti all’anno scolastico in Brasile). Il progetto per avere efficacia educativa sufficiente pensiamo che debba essere continuo con gli stessi bambini per 2 anni.